L’estetica della disabilità nella musica moderna

Le rappresentazioni dei corpi straordinari
di Joseph Straus

Il contributo si colloca nel volume “The Oxford Handbook of Music and Disability Studies” ed offre un’analisi sociopolitica della disabilità, focalizzandosi sugli aspetti letterari, artistici e culturali che hanno portato, nel Novecento, ad ampliare i concetti tradizionali di armonia, integrità e bellezza fino a sconvolgerne la nozione tradizionale.

Leggi tutto “L’estetica della disabilità nella musica moderna”

Che cos’è l’inclusione? Convegno all’UNIFI

Si è tenuto online il primo Convegno nazionale dal titolo “Che cos’è l’inclusione?” organizzato dal Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia dell’Università degli Studi di Firenze.

Introduce e coordina Giuliano Franceschini, professore di Didattica e pedagogia speciale, con la partecipazione di Stefania Bargagna, neuropsichiatra infantile presso l’IRCCS Stella Maris, Annalisa Morganti, pedagogista e prof. associato presso l’Università di Perugia, Antonella Valenti, ordinario di Didattica e pedagogia speciale presso l’Università della Calabria.

Le sessioni sono introdotte da docenti delle scuole di ogni ordine e grado con la partecipazinoe di professionisti ed esperti sul tema della disabilità e dell’inclusione, tra cui Gerardo Manarolo, psichiatra e psicoterapeuta, con un intervento su Musicoterapia e autismo: riflessioni per una possibile specificità e Ferruccio Demaestri, musicoterapeuta e formatore presso la CONFIAM con un intervento sulle Competenze musicali  nel processo di inclusione: interazione dinamica di identità sonore tra alunni e docenti”.

La partecipazione è riservata ai docenti iscritti presso il corso di formazione per il conseguimento della Specializzazione sulle attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità. L’Università di Firenze ha assunto l’inclusione come obiettivo strategico per favorire l’accessibilità della comunità universitaria, secondo un approccio integrato e sostenibile nei vari campi d’azione.

Musicoterapia e Disability Studies

La musicoterapia può basarsi sui Disability Studies

I Disability Studies rivolgono una critica severa all’impostazione medica tradizionale della disabilità, che si concentra sulla diagnosi individuale tralasciando la responsabilità collettiva nei confronti dei processi di abilitazione e disabilitazione. La musicoterapia nella prospettiva dei Disability Studies mira a garantire a tutti l’accesso alla musica concentrandosi sulla ridefinizione dei ruoli di potere all’interno della relazione terapeutica.

Leggi tutto “Musicoterapia e Disability Studies”